Chi siamo

Proposte e ricerche nasce nel 1978 per iniziativa di Sergio Anselmi da una costola di Quaderni storici delle Marche, fondata da Alberto Caracciolo e quell'anno trasformatasi in Quaderni storici.
Inizialmente la rivista esce come bollettino della Sezione di storia dell'agricoltura del Centro ricerche e studi dei beni culturali marchigiani, con sede presso l'Università di Urbino.
Dal 1981 la pubblicazione, che fino ad allora non ha periodicità fissa, diventa semestrale. Nel 1986 il numero 16 assume il sottotitolo di Rivista di storia dell'agricoltura e delle società rurali marchigiane, cambiato poi l'anno successivo (numero 18) in Rivista di storia dell'agricoltura e della società marchigiana. Nel 1990 il numero 24 della testata diventa l'attuale Proposte e ricerche. Economia e società nella storia dell'Italia centrale.
 
Per più di quarant'anni, la rivista è stata ininterrottamente pubblicata con cadenza semestrale sotto la direzione dapprima di Sergio Anselmi poi, dopo il 1999, di Renzo Paci, Ercole Sori e dal 2011 di Francesco Chiapparino.
 
Nel 1983 ai due fascicoli annuali si affianca un album sull'architettura rurale nelle Marche. Dal 1987 poi, Proposte e ricerche comincia ad essere accompagnata da Quaderni, pubblicati da allora continuativamente, anche se privi di una periodicità fissa, su tematiche concernenti gli ambiti scientifici della rivista.
 
La rivista si occupa tradizionalmente di studi storico-economici e sociali sull'Italia centrale. E' nondimeno aperta a interventi e comparazioni riferibili ad aree più ampie, nazionali e internazionali.
 
Attualmente la rivista si articola in una sezione monografica di saggi referati, saggi miscellanei pure referati, una sezione di note (interventi più snelli, privi di referaggio), oltre a comunicazioni e recensioni su convegni e pubblicazioni, ed una breve rassegna bibliografica.